Crea sito

Consigli di bellezza Pink!

8 Ingredienti Tossici da evitare nella Beauty Routine, con alternative naturali

| by | Consigli di bellezza Pink!

Forse non tutti sanno che la pelle è l’organo più esteso del nostro intero corpo; ciò che applichiamo influisce sull’organismo, con effetti più o meno benefici. E’ facile quindi dedurre quanto sia importante scegliere cosmetici naturali, arricchiti da ingredienti sani e genuini. Come orientarsi tra la miriade di prodotti distribuiti in commercio? Ecco 8 ingredienti tossici da evitare nella Beauty Routine, responsabili di potenziali rischi per la nostra salute. Molti elementi presenti nelle formulazioni cosmetiche non hanno infatti scopi curativi, sono bensì riempitivi come conservanti, emulsionanti, addensanti o stabilizzanti. Non scendete a compromessi per favorire la bellezza a discapito della salute, badate bene a ciò che acquistate. Serve aiuto? Continuate a leggere il post!

8 Ingredienti Tossici da evitare nella Beauty Routine

Un’utile guida per imparare ad evitare gli ingredienti tossici indicati nell’Inci dei cosmetici, completata da valide alternative naturali che potrete utilizzare fin da subito!

  • Parabeni vs. Leuconostoc/Ravanelli fermentati

Da Evitare: I Parabeni sono conservanti artificiali utili a mantenere stabili le formulazioni dei prodotti da 2 a 5 anni; sono contenuti nella maggior parte dei cosmetici. Risultano tossici per la pelle e dannosi sul sistema endocrino.

In Alternativa: Il Leuconostic è un ottimo conservante completamente naturale, garantisce al cosmetico una durata di almeno 12 mesi senza controindicazioni.

  • Phenoxyethanol vs. Bacche di Anice 

Da Evitare: Il Phenoxyethanol è meno conosciuto rispetto ai parabeni, pur avendo la stessa funzione. Non di rado cosmetici con dicitura “Paraben Free” sono comunque colmi di questo sostituto altrettanto  dannoso.

In Alternativa: Le Bacche di Anice conservano naturalmente i composti organici e mantengono integra l’efficacia delle formulazioni. Ideali nei prodotti a base d’olio.

  • Hydroquinone vs. Estratto di Felce di Mare

Da Evitare: L’Hydroquinone è un ingrediente sbiancante che indebolisce la pelle, causando irritazione alle vie respiratorie. E’ vietato in UE e limitato in America, pare sia addirittura cancerogeno.

In Alternativa: L’Estratto di Felce di Mare è naturalmente disintossicante, riduce la comparsa delle macchie scure e stimola il processo di eliminazione dalla melatonina dalla pelle .

  • Dimethicone vs. Bambù fermentato e Muschio Irlandese

Da Evitare: Il famoso Dimethicone è un silicio sintetico utilizzato per donare ai prodotti spalmabili quell’amato effetto setoso. Forma una sottile patina sulla pelle in grado di mimetizzare linee sottili e rughe. La barriera siliconica ostruisce però i pori della pelle, dando vita a punti neri e imperfezioni. Altamente sconsigliato per un uso continuativo.

In Alternativa: Sia il Bambù fermentato che il Muschio Irlandese forniscono profonda idratazione alla pelle, che appare liscia e setosa in modo naturale. Formano inoltre una pellicola protettiva che limita la perdita di umidità, senza occludere i pori.

  • Polyethylene Glycol vs. Cetearyl Olivate

Da Evitare: Il Polyethylene Glycol, meglio conosciuto come PEG, è una classe di ingredienti utile per emulsionare e migliorare la penetrabilità di altri ingredienti nella pelle. Spesso sono contaminati da elementi nocivi come Ossido di Etilene e Metalli Pesanti.

In Alternativa: Il Cetearyl Olivate è un emulsionante naturale composto dagli acidi grassi delle olive. Vanta poteri profondamente idratanti e contribuisce a levigare la pelle. Rende le texture cosmetiche setose e facilmente spalmabili.

  • Retinolo vs Olio di Rosa Mosqueta

Da Evitare: Il Retinolo (o vitamina A) aiuta a levigare la pelle riducendo la comparsa di cicatrici provocate da acne e rughe. Non è tossico, potrebbe tuttavia causare eventuale secchezza, irritazione e sensibilità al sole. Le creme contenenti Retinolo presentano prezzi molto elevati.

In Alternativa: Il prezioso Olio di Rosa Mosqueta regala una pelle liscia, levigata e giovane senza controindicazioni. E’ ricco di vitamina A che svolge fondamentali funzioni anti age sulla pelle, in modo totalmente naturale.

  • Peptidi sintetici vs. Peptidi di Avocado

Da Evitare: I Peptidi sono utilizzati nei prodotti anti aging per ridurre al minimo la presenza delle rughe. Effetto Botox senza chirurgia con azione rimpolpante grazie alla stimolazione della produzione di collagene. I Peptidi sintetici possono dar luogo ad allergie e irritazioni.

In Alternativa: I Peptidi di Avocado svolgono la stessa funzione, idratano naturalmente rimpolpando la pelle e donano il medesimo effetto senza causare spiacevoli inconvenienti.

  • Propylene Glycol vs. Miele

Da Evitare: Il Propylene Glycol aiuta a stabilizzare i prodotti assorbendo l’acqua per mantenere equilibrati i livelli di umidità. E’ totalmente sintetico ed è utilizzato anche nella produzione di poliestere e prodotti antigelo…

In Alternativa: Il Miele è un umettante naturale, il che significa che attrae e blocca l’umidità, garantendo idratazione continua sulla pelle.

In conclusione consiglio di scrutare con attenzione l’Inci dei vostri acquisti, non lasciate che pubblicità allettanti, nomi noti o prezzi esorbitanti vi ingannino. Spesso ciò che è naturale risulta molto più efficace, oltre che economico e privo di rischi.

Patrizia

 

8 Comments

Dermaroller per una pelle più bella. Cos’è, come si usa, funziona?

| by | Consigli di bellezza Pink!, Reviews Pink!

Buongiorno a tutti! Tema sicuramente di interesse per molti di voi, oggi parlerò del tanto nominato Dermaroller. Un aggeggio presente nel settore beauty da molto tempo, ma sconosciuto ai più (me compresa fino a poco tempo fa).

dermaroller

 

Di cosa si tratta? Il Dermaroller è un semplice rullo in plastica cosparso di aghetti da passare su viso e corpo. E’ dotato di manico, della grandezza di uno spazzolino da denti. Ciò che fa la differenza non è la marca del prodotto, ma la lunghezza degli aghetti. In commercio esistono diverse misure: 0,2 mm, 0,5 mm, 0,75 mm (consigliate per l’utilizzo domestico); 1 mm e 2 mm (sconsigliate se non in presenza di un esperto).

Qual è la differenza? Più gli aghi si fanno lunghi, maggiore è l’effetto benefico sulla pelle. Aghetti molto lunghi (1 e 2 mm) provocano micro lacerazioni caratterizzate da sanguinamento, ecco perché se ne sconsiglia l’uso domiciliare.

Come si usa? Si passa sulla pelle asciutta, senza premere eccessivamente, lungo tutto il volto (zona perioculare compresa). Gli esperti consigliano di passare il Dermaroller dividendo il viso in 4 sezioni: fronte, guance, mento/labbra e contorno occhi. Il rullo va passato prima disegnando linee verticali, poi orizzontali ed infine oblique (dall’esterno verso l’interno). Il tutto non dovrebbe durare più di 5 minuti. L’utilizzo è suggerito 3 volte a settimana, a giorni alterni. Dopo il trattamento applicate un buon siero, preferibilmente alla Vitamina C. Occorrono circa 3 mesi per ottenere risultati significativi. Ricordate di disinfettare prima e dopo ogni uso il vostro Dermaroller con alcool e acqua tiepida. Da non passare assolutamente in caso di imperfezioni in corso, altrimenti propaghereste l’infezione ovunque! Il procedimento potrebbe causare rossore, effettuatelo quindi la sera prima di dormire.

dermaroller

Come agisce? I micro aghi provocano, come scritto poco fa, lacerazioni sulla pelle (invisibili nel caso di aghetti corti) che stimolano la produzione di collagene proprio nei punti interessati. Ciò significa notevole riduzione di cicatrici da acne, rughe e grana della pelle più regolare.

E’ utile sapere che:

  • Aghi da 0,2 mm permettono un migliore assorbimento di creme e lozioni (e dei rispettivi principi attivi) 
  • Aghi da 0,5 mm stimolano inoltre la produzione di collagene, lavorano in modo attivo su cicatrici, svolgono azione anti aging (così come gli aghi da 0,75 mm)
  • Aghi da 1 e 2 mm lavorano in modo molto più efficace, risultando inoltre utili per la cura di smagliature e cicatrici estese. Sono dolorosi, è necessario stendere una lozione anestetizzante prima di passare il Dermaroller.

E’ doloroso? Molto dipende dalla soglia del dolore, in caso sceglierete aghi da 0,2 o 0,5 mm il dolore risulterà minimo o inesistente, più che altro si parla di fastidio (come fare uno scrub molto corposo).

Quanto costa e dove si trova? Ha un prezzo di circa 10 €. Personalmente l’ho acquistato a meno (marca TinkSky Roller), da Amazon Italia. Ricevuto in 2 giorni. Ho il Dermaroller da 0,5 mm, con 540 aghi.

dermaroller

OPINIONI PERSONALI

Utilizzo il Dermaroller da 20 giorni circa, 3 volte a settimana, troppo presto per poter dare pareri definitivi. Ho sicuramente notato delle differenze; la pelle risulta diversa al tatto, direi più “tirata”. Anche il colorito è variato, decisamente più luminoso. Noto inoltre meno rossori in viso, un bene poiché la mia pelle ne è soggetta. Quando passo il rullo non avverto dolore, solo fastidio sulla fronte. Nulla nel resto del viso. Dopo il primo utilizzo la pelle era rossa e leggermente irritata, ora noto solo irrilevanti rossori passeggeri (strano, la mia pelle è iper sensibile). La mia esperienza con Dermaroller è al momento positiva; speriamo non deluda le aspettative!

Patrizia

Maggie-Simpson-icon

 

 

4 Comments

Olio di Jojoba, scopriamolo insieme!

| by | Consigli di bellezza Pink!

Buongiorno a tutti!

Vorrei oggi parlarvi di un prodotto naturale e versatile, sicuramente già apprezzato da molti di voi, ovvero l’Olio di Jojoba.

Olio di Jojoba

Nato inizialmente come cera vegetale ottenuta dalla spremitura a freddo dei semi di Jojoba e divenuto solo in seguito olio cosmetico. Proviene dai frutti del Simmondsia Chinensis, arbusto tipico dell’America Centrale. E’ noto per le virtù benefiche anti age, detergenti e nutrienti.

Le sue proprietà chimiche sono molto simili al sebo umano; proprio per questo l’Olio di Jojoba si rivela un valido alleato cosmetico. Ottimo contro le rughe grazie all’alta concentrazione di Tocoferolo, combatte i radicali liberi distendendo la pelle. E’ fortemente idratante, emolliente, elasticizzante e nutriente; riequilibra naturalmente il funzionamento delle ghiandole sebacee. E’ ricco di sali minerali e vitamine (come la B2 e la B3).

Olio di Jojoba

Se aggiunto all’abituale crema viso ne aumenta il potere idratante; non trattandosi di olio untuoso, si rivela inoltre efficace per nutrire le pelli grasse, che riusciranno ad assorbirne i benefici senza riscontrare problemi. Il Jojoba combatte infatti il sebo in eccesso, anche se affetto da acne.

Rende la pelle del corpo particolarmente elastica, è quindi indicato nella prevenzione delle smagliature soprattutto durante periodi di dieta o gravidanza. Ottimo inoltre come dopo sole lenitivo; aiuta l’abbronzatura a durare più a lungo. Se spalmato prima dell’esposizione solare (sotto alla crema protettiva) evita il formarsi di rossori.

L’Olio di Jojoba svolge azione sebo regolatrice anche sul cuoio capelluto; diminuisce pruriti, rossori e combatte la forfora. Se frizionato sulle lunghezze aiuta ad evitare la formazione di doppie punte. Massaggiate il prodotto sulla testa umida prima di passare allo shampoo. Lasciate agire il composto per qualche minuto, come se fosse una maschera; effettuerete così una profonda pulizia.

Consigliato inoltre per rinforzare le ciglia ed idratare le labbra.

Anche gli uomini possono approfittare di questo prezioso composto naturale! Prima o dopo la rasatura rende infatti la pelle morbida ed elastica.

Olio di Jojoba

 

Assicuratevi d’acquistare l’olio puro, date sempre un occhio all’Inci. Facilmente reperibile in erboristeria, farmacia e bio profumerie (come MondeVert, di cui vi ho più volte parlato).

Alla prossima!

Patrizia

6 Comments

Beauty Bag e Crema Viso Naturissima

| by | Consigli di bellezza Pink!

Buongiorno a tutti!

Prima di augurarvi buon week end, vorrei oggi parlarvi della mia recente e positiva esperienza riguardante un sempre più noto sito internet… ed una squisita crema naturale!

beauty bag

Beauty Bag è il primo portale Italiano totalmente dedicato alle recensioni; siano esse riferite al make up, ai cosmetici, ai centri estetici o all’hair style. Punto di forza della community è la classifica reale stesa in modo completamente spontaneo dagli utenti stessi.

Ognuno di voi può infatti registrarsi gratuitamente on line, recensire i prodotti presenti (ed eventualmente inserirne nuovi) scrivendo ciò che pensa dell’articolo in questione. Chi visiterà il sito potrà poi leggere i vostri consigli, facendosi un’idea precisa su ciò che sta cercando.

Ogni recensione contiene spazio per opinioni personali, voto ed Inci. Riassumendo potrei definire Beauty Bag come una sorta di Trip Advisor in versione “cosmetica”. Credo questo paragone possa rendere effettivamente l’idea. Ma c’è una cosa in più! Per premiare i propri utenti, il sito mette a disposizione ogni mese diversi prodotti da inviare gratuitamente con l’iniziativa “Mettilo alla prova”. I tester selezionati dovranno poi recensire su Beauty Bag l’omaggio ricevuto, entro un mese.

Indovinate un po’ chi è stata scelta tra i tester di Ottobre? Esatto… Io 😀

beauty bag

Ho ricevuto un prodotto assolutamente in linea con le mie aspettative, parlo infatti della Crema Viso Naturissima Idratante 24 Ore Malva e Bamboo. La utilizzo da circa due settimane (con la mia nuova spazzola per viso, dupe della Clarisonic), ancora troppo presto per poter dare un parere definitivo. Al momento sono entusiasta! La crema si presenta in barattolo di plastica, 50 ml di prodotto con PAO di 6 mesi al prezzo di 18 Euro.

Ha una texture piuttosto compatta, nonostante ciò scorre benissimo sulla pelle, non lascia scia bianca e penetra velocemente senza lasciare untuosità (almeno sulla mia pelle).
Ha un buonissimo profumo (a mio parere).
La sensazione applicandola è di immediata morbidezza, la pelle è più compatta al tatto, soffice in modo sublime!
Anche dopo ore l’idratazione non svanisce. Non ho riscontrato problemi applicandola sotto a make up.

beauty bag

L’inci è ovviamente ottimo, Naturissima lavora solo con sostanze naturali certificate; diversi principi attivi arricchiscono il composto agendo positivamente sull’epidermide. Bamboo, Malva, Camomilla, Vitamina E, Proteine del Grano solo per citarne alcuni. (INCI: aqua, cetearyl alcohol, cocoglycerides, caprylic / capric triglyceride, glycerin, dicaprylyl ether, glyceryl stearate, cera alba, cetearyl glucoside, achillea millefolium, altea officinalis, bambusoidea, calendula officinalis, malva sylvestris, octydodecanol, olea europaea, lonicera caprifolium, aloe barbadensis, tocopherol, anthemis nobilis, glycine soja, oenothera biennis, lecithin, hydrolyzed wheat protein, oryzanol, citrus grandis, xanthan gum, sucrose palmitate, lactid acid).

naturissima

Continuerò ad utilizzare con piacere la Crema Naturissima, più avanti scriverò un post al riguardo.

Ringrazio nuovamente Beauty Bag per la piacevole sorpresa, complimentandomi per l’idea e per ciò che stanno portando avanti con professionalità e determinazione! Ringrazio inoltre Naturissima per aver dato alla community la chance di provare alcuni dei loro prodotti!

Conoscete Beauty Bag? Avete già scritto qualche recensione? Vi consiglio di provare!

Buon Week End!

by Patrizia

6 Comments

BB Cream, CC Cream, DD Cream. Che differenza c’è? Quale scegliere?

| by | Consigli di bellezza Pink!

BB Cream, CC Cream, DD Cream

Buongiorno PinkBoxiani! Come state?

Quante volte avete sentito parlare di BB Cream? Lo sappiamo… tantissime! Forse alcune di voi ancora però non sanno che ora la famiglia si è allargata, introducendo nel mercato cosmetico anche CC Cream e DD Cream.

Chi sono queste sconosciute?

Vediamo di fare chiarezza individuando insieme differenze e punti forti.

BB Cream (Beauty Blemish Balm)

Di origine asiatica, serve principalmente per uniformare l’incarnato. Ha bassa coprenza, idrata leggermente e illumina il viso. Dona un delicatissimo colorito, senza alterare la propria tonalità di pelle. Il risultato finale è naturale e sano. La texture è solitamente molto fluida. La maggior parte delle BB Cream sono a base siliconica; fortunatamente negli ultimi tempi molte aziende naturali hanno lanciato versioni bio della celeberrima cremina (qui un esempio)

E’ consigliata a chi possiede pelli grasse, giovani, mature, senza particolari problemi di imperfezioni da coprire.

bb-cream-so-bio-etic_montage

CC Cream (Conceal and Correct)

Il suo scopo è quello di correggere il colore di base della pelle mimetizzando le imperfezioni. Ha una coprenza medio/bassa. Idrata in modo più consistente senza però illuminare particolarmente l’incarnato. Spesso ha tonalità neutre contenenti micro sfere di colore che si aprono una volta schiacciate sul viso, rilasciando il pigmento. Uniforma le discromie donando omogeneità. La texture è più densa rispetto alla BB Cream.

Consigliata a chi possiede macchie sulla pelle, couperose, discromie, rughette, secchezza ed una maggiore esigenza di coprenza.

DD Cream (Disguise and Diminish)

Sostanzialmente è un concentrato delle migliori caratteristiche di BB Cream e CC Cream mixate insieme, con effetto non solo estetico ma anche curativo. Ha coprenza modulabile, idrata, uniforma, corregge, illumina. Il prodotto è spesso arricchito da principi attivi selezionati che svolgono funzioni anti age e protettive.

Consigliata a che possiede pelle secca, matura, con rughette e massime pretese di coprenza.

ddcreme_1100x1100_closecrop_2

Spero questo post possa essere utile per aiutarvi nel migliore dei modi, rendendovi abili nel scegliere il prodotto più adatto alle vostre esigenze.

BB Cream, CC Cream o DD Cream? Quale usate? Quale conoscete? Quale preferite? Fatecelo sapere!

A presto!

by Patrizia

 

10 Comments

1 2 3 11