Crea sito

Reviews Pink!

Kajal Dhanvantari Indiano (Review)

| by | Reviews Pink!

ay29culq9

Parliamo oggi di quella che io considero una validissima alternativa alle più conosciute matite per occhi e eyeliner; è economico, dura tantissimo e ha ingredienti quasi totalmente bio: il Kajal indiano.
Utilizzato in India a partire dall’età del Bronzo, nel 3500 a.C., segue i validissimi principi della medicina ayurveda indiana.
Nato come cura per l’occhio (da paragonarsi al nostro collirio), diventa negli anni ornamento di bellezza; dona profondità immediata allo sguardo grazie al nero intenso tipico di questo prodotto unico nel suo genere.

Il Kajal Dhanvantari è sicuramente uno dei più famosi, reperibile sui siti bio, nei negozi etnici o più semplicemente su Ebay.
Il suo prezzo oscilla tra i 3 e i 5 Euro (salvo spese di spedizione che potrebbero triplicarne il costo), si presenta in contenitore nero di plastica da 4 grammi; in dotazione ci sono due bastoncini di vetro studiati per la stesura del prodotto.
L’applicazione è piuttosto facile, basterà semplicemente prenderci la mano: prelevate pochissimo prodotto con l’applicatore in vetro e passate il bastoncino all’interno dell’occhio, sia nella rima inferiore che in quella superiore.
Il nero intenso si distribuirà uniformemente nell’occhio, donando intensità e profondità allo sguardo.

Il Kajal ha una consistenza cremosa, morbida, quasi fosse eye liner in gel, ma più “malleabile”.

Ecco l’INCI:
Brassica campestris, Zinc oxide, Sodium borate, Carum copticum, Elettaria cardamomum, Sodium chloride, Allumina.

Quali sono i suoi vantaggi?
Pochissimo prodotto ed effetto ultra black assicurato; ottimo rapporto qualità/prezzo; non irrita gli occhi; il colore dura tantissimo restando inalterato.
Posso affermare di non aver mai trovato nessun’altra matita così intensamente nera!

E gli svantaggi?
Direi praticamente nessuno…
Anche se esagerando col prodotto c’è il rischio di creare sbavature all’angolo degli occhi.
Il vecchio INCI prevedeva canfora, è stata in seguito eliminata poiché creava bruciore alle pelli particolarmente sensibili.

Voto: 9 1/2

By Patrizia

AGGIORNAMENTO NOVEMBRE 2016

Grazie alla segnalazione di Silvia, una nostra lettrice, comunico che il distributore italiano Dhanvantari non riceverà più pot di Kajal, poiché pare non rispettino le nuove normative Europee!

2 Comments

Mascara Vamp Pupa (Review)

| by | Reviews Pink!

Pupa-Occhi-Mascara_Vamp… E dopo averne sentito parlare fino allo sfinimento, letto recensioni a non finire… Eccomi caduta in trappola col tanto decantato mascara Vamp Pupa.

Diamo subito un’occhiata all’Inci (pessimo): AQUA, SYNTHETIC BEESWAX, PARAFFIN, GLYCERYL STEARATE, ACACIA, BUTYLENE GLYCOL, ORYZA SATIVA, STEARIC ACID, PALMITIC, ACID, POLYBUTENE, VP/EICOSENE COPOLYMER, CARNAUBA, AMINOMETHYL PROPANOL, TALC, GLYCERIN, ETHYLHEXYLGLYCERIN, CELLULOSE, HYDROXYETHYLCELLULOSE, POLYESTER, PVP, DISODIUM EDTA, PHENOXYETHANOL, ALUMINA, SILICA, MICA, TIN OXYDE, CI 77891, 77492, 77499, 75470, 77007, 77266, 19140, 42090.

Il prodotto si presenta in confezione da 9 grammi, per un prezzo pari a 10 euro circa (facilmente reperibile in profumeria e grandi catene). Esistono diverse colorazioni, ho acquistato la n° 100 (nero). Il mascara promette effetto ciglia finte, volume, definizione e incurvatura.

Lo scovolino è abbastanza grande e “bombato” all’estremità. La consistenza è piuttosto secca e pastosa, sicuramente non apprezzata da chi ricerca uno stile ultra naturale.

Veniamo ora alla mia opinione… Amo davvero l’effetto “dramatic” sulle ciglia, ma questo mascara, è troppo asciutto per i miei gusti! Ciò che ottengo è semplicemente quello che si ha dai rimmel quasi terminati, prossimi ad essere gettati… Secchi.

Le ciglia non “induriscono” (lato positivo), faccio comunque fatica ad utilizzarlo, la stesura non è omogenea. Preferisco decisamente texture più liquide, che scivolano meglio (ottenendo comunque effetti “extra”).

Anche lo scovolino non mi fa impazzire. Non posso quindi definire il mascara “Vamp!” di Pupa uno dei miei preferiti, non credo lo riacquisterò.

Voto: 6

By Patrizia

mascara-vamp-pupa_0x440

2 Comments

Seche Vite Dry Fast Top Coat Smalto (Review)

| by | Reviews Pink!

Seche_Vite_Boxed1L’azienda Seche Inc. nasce nel 1991 in USA con l’intento di creare un top coat innovativo, il “Seche Vite“, appunto.
La Seche Inc. promette un prodotto che non ingiallisce le unghie, le fortifica e le rende lucide.

Inci:
BUTYL ACETAT, TOLUENE, CELLULOSE ACETATE BUTYRATE, ISOPROPYL ALCOHOL, TRIMETHYL PENTANYL DIISOBUTYRATE, BUTOXYETHANOL, DIMETHICONE, BENZOPHENONE.

Lo smalto si presenta in boccetta da 14 ml al prezzo di 10 Euro circa. Potete acquistarlo su Ebay a prezzi piuttosto convenienti.
Il “Seche Vite” è uno dei più famosi top coat in commercio, osannato su internet viene consigliato e amato dalle guru esperte in materia.
Ho testato personalmente questo prodotto per un mese, su diversi smalti.

Quali sono i suoi pregi?
Confermo; ha un potere di asciugatura rapida pazzesco!
Il vantaggio inoltre è quello di poter applicare il top coat anche se lo smalto sottostante non è completamente asciutto.
Il prodotto si applica sul colore senza mischiarsi, penetrando ogni strato.
Tempo pochi secondi e potrete tornare alle vostre attività di sempre senza preoccuparvi di rovinare il lavoro appena svolto.
Altro aspetto positivo è la sua capacità di correggere eventuali “errori” di applicazione, il “Seche Vite” è infatti in grado di amalgamare i dislivelli dello smalto, rendendo l’unghia perfettamente liscia.
Per ultimo, ma non meno importante, rende le unghie lucide e brillanti come pochi altri top coat fanno, effetto “gel” assicurato.

Ci sono note negative?
Ebbene si….
Il TOLUENE nell’Inci, ingrediente decisamente dannoso che dona oltretutto uno sgradevolissimo odore chimico.
La facilità con cui il prodotto diventa denso (in commercio esiste un diluente apposito, il “Seche Restore” per rimediare a questo inconveniente).
Quello che mi ha in assoluto più deluso è stata la sua durata; immaginavo di poter aver smalto intatto per almeno una settimana (cosa che accade con il top coat Essence “Better than gel nails”), ahimè non è così!
Già dopo un giorno gli angoli saltano via e devo ritoccare il colore.

Voto:
9 per l’asciugatura in tempi record
4 per la durata dello smalto intatto

AGGIORNAMENTO!

Rettifico e ritiro ciò che ho scritto riguardo la durata!
Credo purtroppo d’aver acquistato una confezione “fasulla” di Seche Vite, ho provato ad utilizzare l’altro barattolino (ne avevo comprati due su Ebay) ed è fantastico!
La consistenza è completamente diversa, lo smalto resta intatto a lungo!

by Patrizia

seche-vite

Commenti disabilitati su Seche Vite Dry Fast Top Coat Smalto (Review)

Correttore So Bio Etic BB Compact (Review)

| by | Reviews Pink!

big_6806
Buongiorno lettori di Pink Box!

Eccoci nuovamente a parlare di INCI verde, questa volta con il correttore in crema firmato da So Bio Etic!
Il prodotto vanta effetti anti invecchiamento, prevenzione di impurità e occhiaie sgonfie.
Ecco la sua descrizione (direttamente dal sito Ecco Verde dove l’ho acquistato):

“Questo fondotinta compatto diventerà uno dei vostri preferiti, da tenere sempre a portata di mano nel kit per il trucco!
Copertura di occhiaie & rossore
Effetto purificante: contrasta le impurità
Effetto antirughe e effetto decongestionante grazie alla cera di grano saraceno
Effetto anti invecchiamento grazie all’olio di melograno
Pigmenti illuminanti ed effetto levigante
Uso: applicare con una spugnetta bagnata.”

INCI:
Ricinus Communis (Castor Seed) Oil*, Zinc Oxide, Dicaprylyl Ether, Dicaprylyl Carbonate, Olus Oil (Vegetable Oil), Cera Alba (Beeswax), Cera Carnauba (Copernicia Cerifera (Carnauba) Wax), Talc, Silica, Hydrogenated Vegetable Oil, Caprylic/Capric Triglyceride, Iris Germanica Root*, Oryza Sativa (Rice) Hull Powder*, Parfum (Fragrance), Punica Granatum Seed Oil*, Tocopherol, Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil, Candelilla Cera (Euphorbia Cerifera (Candelilla) Wax), Bisabolol, Glyceryl Caprylate, Phytosphingosine, Polygonum Fagopyrum (Seed) Extract, Geraniol, Citronellol, Rosmarinus Officinalis(Rosemary) Extract*.
+/-: CI 77891 (TITANIUM DIOXIDE), CI 77492 (IRON OXIDES), MICA, CI 77491 (IRON OXIDES), CI 77499 (IRON OXIDES).
*Ingrédients issus de l’agriculture biologique.”

Il correttore è disponibile in due colorazioni, 10 Euro circa per 4 grammi di prodotto, la confezione è provvista di una piccola spugnetta per l’applicazione (che onestamente non ho mai usato).

I PRO:
L’Inci verde, gli ingredienti validissimi, l’assenza di siliconi, parabeni & co., la buona durata.

I CONTRO:
La colorazione 01 (la più chiara, quella da me acquistata) purtroppo ha un sottotono grigio molto (troppo) evidente. Non è male per coprire imperfezioni e piccole discromie, ma assolutamente inadatta sul contorno occhi.
Il rischio è quello di evidenziare le occhiaie anziché minimizzarle.
La stesura del prodotto non è fluidissima, il correttore si presenta piuttosto pastoso.

Non sono un’assidua utilizzatrice di correttori, non ne ho provati moltissimi Bio per ora. Purtroppo, in questo caso, non posso dire di ritenermi pienamente soddisfatta.
Non credo riacquisterò il prodotto, più che altro per la colorazione. Peccato!

Voto: 6 +

By Patrizia
BB Compact 01 Beige Clair

Commenti disabilitati su Correttore So Bio Etic BB Compact (Review)

Just bitten kissable balm stain Revlon (Review)

| by | Reviews Pink!

Revlon-Just-Bitten-Kissable-Balm-Stains (1)
Oggi parliamo dei matitoni rossetto idratanti Just Bitten Kissable Balm Stain Revlon; non propriamente appena lanciati sul mercato, ma sicuramente validi; personalmente li adoro! Non si trovano facilmente nei negozi, non avrete tuttavia difficoltà nel reperirli tramite Ebay, ci sono molti rivenditori (anche italiani) con buona disponibilità del prodotto o tramite note profumerie online.

Revlon non è l’unica casa a proporre questo tipo di formulazione, tra i più famosi concorrenti ricordiamo Clinique (i pionieri del genere) e  Kiko.
I  Just bitten kissable balm stain Revlon sono rossetto/tinta/lucidante/balsamo sotto forma di matitone (con punta automatica, non necessitano temperino). In rete ho trovato pareri piuttosto discordanti, come già detto, personalmente io li apprezzo molto.
Ecco L‘INCI (decisamente non Eco Bio!):

300
Honey Revlon

Hydrogenated Polyisobutene, BIS-Diglyceryl Polyacyladipate-2, Squalane, BIS-Behenyl/Isostearyl/Phytosteryl Dimer Dilinoleyl Dimer Dilinoleate, Polyethylene, Caprylic/Capric Triglyceride, Triisostearin, Diisostearyl Malate, Cera Microcrystallina ((Microcrystalline Wax) Cire Microcristalline), Trimethylolpropane Triethylhexanoate, Pentaerythrityl Tetraethylhexanoate, Polyamide-3, Disteardimonium Hectorite, Propylene Carbonate, Pentaerythrityl Tetra-Di-T-Butyl Hydroxyhydrocinnamate, Mentha Piperita ((Peppermint) Oil (Mentha Piperita Oil), Limonene, Sorbic Acid, May Contain/Peut Contenir [+/-: Mica, Titanium Dioxide (CI 77891), Iron Oxides (CI 77491, 77492, 77499), Red 7 Lake (CI 15850), Red 27 (CI 45410), Blue 1 Lake (CI 42090), Yellow 5 Lake (CI 19140), Red 6 (CI 15850), Orange 5 (CI 45370), Red 21 (CI 45380), Red 33 (CI 17200), Red 28 Lake (CI 45410), Manganese Violet 

300 (1)
Sweetheart Revlon

L’effetto ottenuto sulle labbra appare molto gradevole e “salutare”, il prodotto non ha la copertura massima tipica del rossetto (non lo consiglio quindi a chi cerca coprenza estrema e mat), colora e vivacizza la bocca lucidandola, lasciando un effetto abbastanza naturale.

La sensazione idratante è immediata, per quanto mi riguarda piuttosto durevole; non sento la pelle seccare come con le classiche tinte (decisamente strano vista la presenza di ingredienti non tipicamente “buoni”).
Anche il colore dura parecchio, quando “asciuga” la tinta rimane comunque presente, omogenea e naturale.

Non si “sbriciola”, non va nelle pieghe mangiando, bevendo o baciando 😉
Il rossetto può essere tranquillamente ripassato, quasi fosse un burrocacao, senza rischiare l’effetto clown.

Per ora ho acquistato solo due colorazioni Revlon: Honey e Sweetheart.
Il primo è un color carne, tendente al rosa, molto naturale ma comunque “evidente”, sta bene a tutte e si adatta perfettamente a qualsiasi trucco.
Il secondo è un fuxia intenso e vivace, molto bello, per chi vuole osare di più!

Entrambe le colorazioni hanno profumazioni mentolate che potrebbero non piacere a chi non ama gli odori “freschi”.
Acquisterò sicuramente altre tinte delle serie, vorrei provare quelle rosse, sono pratiche e comode, sulle mie labbra hanno anche effetto rimpolpante (forse per l’idratazione), appaiono più carnose!

Ultimamente applico i due matitoni insieme; sotto quello più chiaro, sopra una leggera passata di quello più intenso. Mi piace molto l’effetto che ottengo, un bel mix di colore caldo ma non esagerato.
Voi quale tonalità avete provato? Quali consigliate?

Voto: 8+

By Patrizia


Commenti disabilitati su Just bitten kissable balm stain Revlon (Review)

1 23 24 25 26