Crea sito

Varie ed Eventuali Pink!

La mia esperienza con gli allineatori Smilepharm, aggiornamento

| by | Varie ed Eventuali Pink!

Come promesso torno ad aggiornarvi, parlando della mia esperienza con gli allineatori Smilepharm. Se vi siete persi il primo post, cliccate qui per consultarlo. Sono ormai giunta al terzo mese di trattamento, ancora presto per dare indicazioni più specifiche, comunque sia un tempo sufficientemente lungo per potervi fornire qualche dettaglio in più.

Passiamo alla domanda principale: ho notato cambiamenti? Pochi, impercettibili. Ma si! Fidanzato e amiche più vicine dicono di notare lo spostamento, personalmente fatico a vederlo ma sento che c’è. Innanzitutto perché quando chiudo la bocca i denti appoggiano in maniera diversa, ciò significa che si sono spostati modificando la chiusura. E’ inoltre leggermente variato il sorriso: con l’arcata superiore meno sporgente, il labbro copre maggiormente la dentatura, ovvero quando sorrido resta più spesso e carnoso senza assottigliarsi risultando più piccolo.

Smilepharm riferisce che i primi significativi cambiamenti saranno visibili alla quinta mascherina. Attenderò con impazienza e condividerò con voi i risultati!

La mia esperienza con gli allineatori Smilepharm

Con il cambio mascherine non ho riscontrato particolari problemi, se non quelli comuni. Passare all’allineatore successivo è doloroso, il primo giorno i denti fanno alquanto male e mangiare cibi solidi mi risulta difficile. Ciò che trovo più faticoso è il cambio, la sensazione di staccarsi letteralmente i denti è terribile! Ma passa nell’arco di due giorni, dopodiché tutto è in discesa. Tra l’altro ho da poco ricevuto una bella notizia da Smilepharm, dovrò portare l’allineatore superiore per altri 19 mesi come previsto, mentre quello inferiore per soli 9 e poi avrò terminato!

Togliere l’apparecchio ad ogni pasto è diventata un’abitudine, rimuovere le mascherine è automatico. Spazzolino e dentifricio sono ormai di routine nella mia borsetta! Le persone che incontro continuano a non notare la presenza di Smilepharm, il fastidio nell’indossarlo è sopportabile. Per quanto mi riguarda i momenti più difficoltosi  sono i primi 2 giorni al cambio mascherine e gli ultimi 3/4 prima della sostituzione, quando i denti ormai spostati fanno “traballare” gli allineatori.

Nel caso in cui non lo avessi già fatto, consiglio di cambiare gli allineatori la notte prima di dormire, così nel sonno non sentirete dolore e vi sveglierete con i denti già un pochino assestati. Evitate di indossare lo smalto sulle unghie per i primi giorni, lo scheggereste nell’estrarre gli allineatori. Cercate di toglierli il meno possibile per circa 48 ore, poiché sarà un pochino doloroso; organizzatevi con frappè e cibi morbidi.

La manutenzione delle mascherine è semplicissima, personalmente le lavo con sapone di Marsiglia e spazzolino 2 volte al giorno. Non ho riscontrato alcun problema, a fine mese continuano ad essere trasparenti, come nuove (nonostante qualche Coca Cola in più).

Indosso Smilepharm per circa 21/22 ore al giorno, nel weekend sgarro un po’ di più, arrivando a 19/20. Essere costante si sta rivelando più facile del previsto.

La seconda mascherina mi è sembrata molto più comoda rispetto alla prima, l’ho trovata meglio tagliata e più aderente ai denti. Indosso la terza da poco, sono ancora nella fase: “Ahia che male”, anche con questa non noto tuttavia fastidi alla lingua.

Tutto procede perfettamente anche per quanto riguarda i pagamenti, sono alla mia quarta rata, ancora 3 e avrò terminato.

Scongiurando eventuali problemi, rivedrò il dentista tra 4 mesi.

A presto con ulteriori aggiornamenti sugli allineatori Smilepharm!

Patrizia

0 comment

Opinioni Smilepharm, l’allineatore invisibile per avere un sorriso perfetto!

| by | Reviews Pink!, Varie ed Eventuali Pink!

Tempo fa postai una foto sui Social raffigurante la confezione di Smilepharm, un apparecchio invisibile per denti. Da allora ho ricevuto diversi messaggi interessati al trattamento; ho quindi deciso (con un po’ di imbarazzo) di dedicare una serie di post sulla mia esperienza ed opinioni Smilepharm, sperando possano essere d’aiuto!

In Italia si parla ancora poco di questi allineatori; il fratello maggiore (Invisalign) è al momento più conosciuto; le informazioni su Smilepharm scarseggiano. Ci tengo a precisare di non ricevere alcun compenso, in questo caso non si tratta di collaborazione! Da quello che ho scovato sul web, l’azienda è stata fondata nel 2014, con sedi in Italia e Francia.

Richiedere informazioni è semplicissimo; il sito ufficiale http://www.smilepharm.it/ spiega chiaramente come approcciarsi al trattamento.

Nel mio caso specifico, ecco quello che ho fatto! Dopo essermi collegata al sito, ho inviato una serie di foto scattate personalmente con fotocamera ad alta risoluzione per una prima valutazione molto generica. La mia situazione pareva idonea al trattamento, per indagare e confermare è stato necessario effettuare un’ortopanoramica dei denti e fissare un appuntamento gratuito con uno dei dentisti Smilepharm convenzionati.

Una volta effettuata la visita (il tutto in tempi rapidi, con risposte veloci e precise tramite mail e Whatsapp) è arrivato il verdetto finale, con piano di trattamento annesso (Livello 2). A quel punto ho scelto il mio metodo di pagamento e versato il primo bonifico. Sono quindi tornata dal dentista per prendere le impronte e poter dar via alla produzione delle mascherine.

Dopo un mesetto scarso sono andata a ritirarle, il dentista ha posizionato gli attacchi necessari al mio caso (ben 11), mi ha mostrato più volte come togliere e mettere le mascherine autonomamente, spiegando cosa fare e cosa no.

Ed ora eccomi, a due settimane esatte dal trattamento. Quali sono le domande più “gettonate” ricevute sui miei social?

Opinioni Smilepharm, apparecchio invisibile per denti

  • Si vede?

Come sappiamo, ciò che vediamo personalmente non rispecchia la realtà, abbiamo la cattiva abitudine di peggiorare ciò che ci riguarda.  Appena indossate le mascherine avevo la sensazione d’apparire un mostro, mi sentivo a disagio! Pensavo lo notassero tutti, in realtà è risultato il contrario! Appena tornata a casa mio papà pensava non fossi ancora andata dal dentista, le mie amiche non l’hanno notato fino a quando non l’ho detto, il mio ragazzo è riuscito a vederlo solo il giorno dopo, alla luce del sole, a pochissimi centimetri dal mio viso. A due settimane posso dirvi che no, effettivamente non si vede, se non a distanza super ravvicinata. La foto non è il massimo della risoluzione, rende in ogni caso l’idea di quello che vedrà chi vi osserva. Ovviamente da molto vicino le mascherine si vedono, o meglio, intravedono (scattata con luce naturale, nessun filtro, giuro… Sto indossando l’apparecchio).

  • Cosa sono gli attacchi o attachment? Si notano?

Sono piccoli triangolini di composto bianco, simile al materiale utilizzato per le otturazioni, dello stesso colore dei denti. Senza apparecchio sono praticamente invisibili, si notano esclusivamente di profilo, poiché si intravede una specie di rigonfiamento sul dente. Non tutti gli attacchi sono uguali, ne ho visti alcuni più piccoli dei miei, impercettibili, altri più grandi e invadenti. Con l’apparecchio li noto leggermente di più, poiché la grana delle mascherine in quei punti appare diversa.

Opinioni Smilepharm, altri dettagli

  • Fa male? Da fastidio?

Sono onesta. Appena messo ho pianto. Mi sono immediatamente pentita di aver preso tale decisione. Ho subito pensato di non poter vivere 20 mesi in quello stato. Non riuscivo a chiudere la bocca, vedevo la mia faccia deforme, senso di soffocamento, fastidio E’ stato tragico (non ho mai indossato apparecchi in vita mia). L’arcata superiore non mi ha mai dato fastidio, quella sotto l’ho odiata! Mi ha provocato lesioni alla lingua, tutt’ora la percepisco molto di più rispetto a quella sopra, poiché traballa ai lati quando parlo. I primi due giorni sono stati disastrosi, a due settimane effettivamente è come tutti avevano predetto, mi sto abituando quasi senza problemi. Dormire invece non è mai stato difficoltoso, anzi. Togliere le mascherine le prime volte  è risultato doloroso e difficile, ora sta diventando un gioco da ragazzi. A livello fonetico va sempre meglio, inizialmente parlavo in modo leggermente alterato, ora sono quasi tornata alla normalità, è sufficiente articolare bene le parole per rieducare la lingua a muoversi con degli “estranei” in bocca.

  • Opinioni Smilepharm, Quanto costa?

Esistono due tipi di trattamento, il Livello 1 costa € 1390, il Livello 2, più complicato, € 1690. Entrambi comprendono visite di controllo e mascherine di contenzione. L’ortopanoramica è esclusa (con la mutua è costata € 30). E’ possibile pagare ratealmente? Si, con soli € 60 in più totali. Ho scelto la soluzione più estesa, 7 rate da € 250 (per me è stato necessario l’apparecchio più dispendioso). Il mio trattamento ha quindi un costo totale di € 1750, più 30 di per la lastra. E’ inoltre possibile richiedere il video preview con risultato finale dei propri denti in 3D al computer. Ha un costo di € 150 anticipati, che verranno scalati nel caso in cui si decidesse di continuare il trattamento. Io non l’ho ancora richiesto. Mi è bastato scorgere le differenze tra le mascherine del primo mese e quelle del settimo per ora (pagando a rate le consegneranno in due tempi).

  • Quanto bisogna tenerlo?

Sempre, tranne durante i pasti. Il foglio informativo incluso nella confezione consiglia di tenerlo almeno 18/20 ore al giorno, altrimenti non vengono garantiti risultati soddisfacenti. Nel mio caso dovrò portare le mascherine per 20 mesi, sopra e sotto. Alla fine del trattamento sarà necessario indossare la contenzione, ovvero 2 allineatori simili ma di materiale più rigido, da portare esclusivamente la notte, per minimo 2 anni. Il rischio più grande è infatti che i denti tornino alla loro posizione originaria con il passare del tempo. Sconsigliano inoltre altri trattamenti ortodontici in parallelo. E se nel frattempo un dente dovesse malauguratamente cariarsi? Il dentista ha detto che basterà recarmi allo studio con le mascherine, in modo da ricostruire il dente danneggiato con la forma necessaria per calzare perfettamente. Togliersi l’apparecchio per mangiare non è il massimo della comodità, soprattutto per chi come me ama fare ripetuti spuntini. Troviamo i lati positivi, pasticceremo di meno! Ogni volta bisogna lavarsi i denti e pulire le mascherine con spazzolino e dentifricio o sapone, per evitare che perdano di trasparenza. Al momento le mie mascherine sono come nuove. E’ possibile bere? Si, senza problemi (tra l’altro mi provocano molta sete!). Da evitare assolutamente le bevande calde che potrebbero danneggiare la plastica, o quelle contenenti teina e caffeina che ingiallirebbero le mascherine.

  • Opinioni Smilepharm, Funziona?

Lo spero vivamente! Gli allineatori invisibili Smilepharm correggono le anomalie estetiche, non curano le occlusioni errate. Ho un morso aperto (succhiavo il pollice da bimba per dormire!), i miei denti risulteranno allineati, saranno le corone a spostarsi, non ci saranno ovviamente modifiche a livello scheletrico. Ho scelto di portare l’apparecchio a puro scopo estetico.

  • Che differenza c’è tra Smilepharm e Invisalign?

Prima di tutto il prezzo. Smilepharm offre il trattamento a meno di 2000 Euro, Invisalign si aggira intorno ai 5000. Smilepharm richiede la sostituzione delle mascherine ogni mese, Invisalign ogni 15 giorni. Non saprei dirvi riguardo al materiale, ho letto pareri contrastanti sul web. Ho un’amica in cura con Invisalign, le chiederò di confrontare una delle sue mascherine nuove con le mie! Smilepharm offre visite rapide e sporardche (per me era l’ideale), se preferite appuntamenti lunghi, molto approfonditi e frequenti, potreste trovarvi insoddisfatti.

Conclusioni

  • Il risultato, opinioni Smilepharm

Sono ahimè all’inizio, l’unica cosa che posso fare è mostrarvi la poca visibilità di Smilepharm sui miei denti, nonché la differenza di una delle mascherine partendo dal primo mese ed arrivando al settimo (calcolando che dopo la settima ce ne saranno altre tredici!). Cercherò di aggiornarvi non appena ci saranno modifiche visibili, comunicandovi le mie opinioni Smilepharm!

Patrizia

 

10 Comments

Cipria Lavera fine Loose Mineral Powder (Review)

| by | Varie ed Eventuali Pink!

Lavera Naturkosmetik è un marchio Vegan di origine Tedesca, produce cosmetici a prezzi accessibili con ottimi ingredienti. La linea di make up non contiene ingredienti sintetici. E’ possibile trovarlo nelle Bio Profumerie e negli e-commerce di settore. La Cipria Lavera fine Loose Mineral Powder è stata per me un acquisto inaspettato; sono piuttosto affezionata alla Cipria Hollywood di Neve Cosmetics, ogni tanto però è bene cambiare!

logo

Cipria Lavera fine Loose Mineral Powder

Cipria Lavera fine Loose Mineral Powder

Come si presenta?

E’ racchiusa nella classica confezione per cipria in polvere, barattolo trasparente e coperchio nero. La jar contiene 8 gr di prodotto al costo di circa € 9. Pao 24 mesi. All’interno del coperchio è presente un piumino vellutato per stendere la cipria. Possiede i certificati NaTrue e e UK Vegan Society.

Inci

Mica (CI 77019), Oryza Sativa (Rice) Germ Powder*, Magnesium Silicate, Magnesium Stearate, Tricaprylin, Silica, Titanium Dioxide (CI 77891), Bismuth Oxychloride (CI 77163), Iron Oxide (CI 77491), Iron Oxide (CI 77492), Argania Spinosa Kernel Oil*, Hippophae Rhamnoides Fruit Extract*, Tocopherol, Butyrospermum Parkii (Shea Butter)*, Camelina Sativa Seed Oil, Vegetable Oil (Olus Oil), Theobroma Cacao (Cocoa) Seed Butter*, Cocos Nucifera (Coconut) Oil*, Alcohol*, Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil, Olea Europaea (Olive) Fruit Oil*, Glycyrrhiza Glabra (Licorice) Root Extract*, Hydrogenated Lecithin, Malva Sylvestris (Mallow) Flower Extract*, Rosa Centifolia Flower Extract*, Tilia Cordata Flower Extract*, Ascorbyl Palmitate, Water (Aqua), Fragrance (Parfum)**, Limonene**, Geraniol**, Linalool**, Citronellol**, Citral**, Benzyl Benzoate**
* ingredients from certified organic agriculture
** natural essential oils

Cipria Lavera fine Loose Mineral Powder

Descrizione del Prodotto

La Cipria Lavera fine Loose Mineral Powder è una polvere minerale finissima, che completa il make up con una finitura perfetta. Si adatta ad ogni tipo di pelle poiché trasparente. Effetto Mat. Contiene preziosi ingredienti bio e minerali di ottima qualità; riflettono la luce donando al viso un aspetto radioso e naturale. Fissa il make up delicatamente, senza occludere i pori della pelle. Non contiene talco ed è dermatologicamente testata.

Opinioni Personali

Utilizzo il prodotto da circa tre mesi, sono piuttosto combattuta riguardo la mia opinione. Ciò che mi piace della Cipria Lavera fine Loose Mineral Powder è il finish luminoso immediatamente visibile sul viso. Non secca la pelle evidenziando le zone screpolate, ammorbidisce e leviga in modo naturale. Una volta stesa diviene totalmente trasparente, ciò la rende adatta a qualsiasi carnagione. Quali sono i contro? Fissa bene il trucco e dura a lungo, non credo tuttavia sia particolarmente opacizzante. La trovo piuttosto satinata (non contiene glitter o particelle riflettenti, la texture appare mat)! Tendo a non applicarla sul naso, poiché ho l’impressione che lo lucidi al posto di opacizzare (la mia pelle è normale). E’ piacevolmente profumata.

Cipria Lavera fine Loose Mineral Powder

In conclusione:

se siete alla ricerca di una cipria illuminante che non secchi la pelle, leggera e con buon Inci, amerete il prodotto! Se al contrario ricercate prodotti opacizzanti, potreste rimanere delusi! La sconsiglio alle pelli grasse e miste; la suggerisco alle pelli secche e normali. La mia opinione resta comunque positiva, forse la ricomprerei, ma non ne sono del tutto sicura! Sulla mia pelle Hollywood di Neve Cosmetics secca molto di più e non illumina, però opacizza alla perfezione e leviga maggiormente la pelle.

Patrizia

4 Comments

Corsi di Danza del Ventre, Burlesque Dance e Canto Moderno by Patty Lily

| by | Varie ed Eventuali Pink!

Buongiorno a tutti!

Piccolo off topic per quest’oggi, tuttavia pur sempre dedicato a bellezza e femminilità! Per tutti i miei lettori che risiedono nelle province di Milano e Bergamo, ecco il calendario completo dei corsi di Danza del Ventre, Burlesque Dance e Canto Moderno by Patty Lily, dove potrete frequentare e sperimentare direttamente con me!

DANZA DEL VENTRE

Arte antica dalle misteriose origini, tramandata da generazione in generazione, si associa alla Madre Terra e celebra il ciclo infinito della vita. Valorizza femminilità, postura, eleganza e grazia. Tonifica l’intero corpo ed allunga la muscolatura. I movimenti magnetici catturano ed affascinano al ritmo di sensuali melodie.

Corsi di Danza del Ventre, Burlesque Dance e Canto Moderno by Patty Lily

  • LUNEDI’
    Cologno Monzese (MI) c/o Baila Mas (Viale Europa di fronte studi Mediaset) ore 20:30
  • MARTEDI’
    Fara Gera d’Adda (BG) c/o Green Line Sporting (Via Trieste) ore 21:00
  • MERCOLEDI’
    Treviglio (BG) c/o Art & Dance (Via Crippa 28) ore 21;30
  • GIOVEDI’
    Gorgonzola (MI) c/o Expression Dance Academy (Via Carlo Porta) ore 20:00

BURLESQUE DANCE

I favolosi anni 30/40/50 rivivono in questo splendido ballo, assaporando ironia, sensualità e femminilità. Come sfilare un guanto con eleganza? Come togliere la giacca maliziosamente? Come valorizzare il proprio corpo con pose figurate? La Danza Burlesque comprende questo e molto altro ancora. Provocare divertendosi è il motto del corso, lasciate le inibizioni a casa ed aumenterete la vostra autostima!

Corsi di Danza del Ventre, Burlesque Dance e Canto Moderno by Patty Lily

  • LUNEDI’
    Cologno Monzese (MI) c/o Baila Mas (Viale Europa di fronte studi Mediaset) ore 21:30
  • MERCOLEDI’
    Treviglio (BG) c/o Art & Dance (Via Crippa 28) ore 20;30
  • GIOVEDI’
    Gorgonzola (MI) c/o Expression Dance Academy (Via Carlo Porta) ore 21:00

CANTO MODERNO

Il canto è la voce che proviene dall’anima, con cui esprimiamo le nostre emozioni più profonde e segrete. Valorizzare il timbro vocale, migliorare l’interpretazione e conoscere le caratteristiche del suono permettono di enfatizzare al massimo le proprie potenzialità. Maggiore consapevolezza per una migliore espressione vocale. Le lezioni, a tu per tu con l’insegnante a domicilio, prevedono: riscaldamento, respirazione, vocalizzi, tecnica e interpretazione. Hanno durata di un’ora ciascuna (solo orari pomeridiani) e vengono pianificate in base alle disponibilità del richiedente.

Corsi di Danza del Ventre, Burlesque Dance e Canto Moderno by Patty Lily

Per maggiori Info:

[email protected]
http://www.patriziamotta.com
http://www.facebook.com/patriziamottapattylily/

Photo Credits: Vittorio Brambilla e Giorgio Lamperti Tornaghi

 

10 Comments

Vodafone Pay, la nuova app per lo shopping rapido e sicuro!

| by | Varie ed Eventuali Pink!

Vodafone Pay

Vodafone Pay

Se anche voi amate la semplicità, viaggiare in libertà e scoprire le novità, amerete la nuova app di Vodafone!

Fare shopping in modo sicuro dal proprio smartphone non è mai stato così semplice: scarpe, viaggi, make up e vestiti. Vodafone Pay è questo ed altro. La tecnologia fa ormai parte della nostra quotidianità, la rivoluzione digitale è in corso. Gli smartphone accompagnano ogni momento della nostra giornata, permettendoci piccoli gesti che anni fa parevano fantascienza! Scrivere ad una persona lontana, scattare foto, prenotare un buon ristorante, cercare regali per chi amiamo, organizzare il viaggio perfetto. Come semplificare anche le azioni più semplici?

Vodafone Pay è il nuovo modo di pagare con il proprio smartphone Android, con SIM NFC. Scaricate l’app Vodafone Wallet e collegate in pochi semplici passaggi una carta MasterCard. Potrete acquistare in tutti i negozi dotati di POS Contactless. Come? Vi basterà avvicinare lo smartphone al POS. I pagamenti sotto i 25€ sono immediati, gli importi superiori richiedono l’inserimento del proprio PIN. L’app funziona anche con smartphone scarico o spento, grazie alla SIM NFC,

vodafone pay

Quali sono i vantaggi di Vodafone Pay?

  • E’ pratico: tutte le vostre carte MasterCard raggruppate in un’unica app, sicura e rapida
  • I vostri dati saranno al sicuro, niente più esibizione del portafoglio in pubblico
  • Le spese saranno sotto controllo: ad ogni acquisto Vodafone Wallet invierà una notifica comunicando l’esito della transazione effettuata
  • La sicurezza della SIM: le informazioni delle carte di credito saranno custodite dentro alla SIM NFC.
  • Sicurezza in caso di furto dello smartphone: bloccare l’app è semplice, basterà una chiamata al Servizio Clienti. Potrete comunque utilizzare le vostre carte di credito fisiche, senza rischi.
  • Comodo: per pagare sarà sufficiente avvicinare lo smartphone al POS, senza neanche  dover aprire l’app.

vodafone pay

Vodafone Pay è immediato e facile, semplifica la vita durante lo shopping! Per scoprire se il vostro smartphone è compatibile con l’app, consultate il sito: http://www.vodafone.it/portal/Privati/Vantaggi-Vodafone/Applicazioni/smartphone-NFC e cercate il modello del vostro dispositivo, proprio come ho fatto io!

Scaricate Vodafone Wallet a questo indirizzo: http://l12.eu/vodafone3-842-au/OZ5KGIVW1M9B0LJIYONQ

Per trovare altre informazioni riguardo Vodafone Pay e scaricare ovviamente l’app, cliccate invece qui: http://l12.eu/vodafone3-841-au/OZ5KGIVW1M9B0LJIYONQ

Non è ancora chiaro? Nessun problema! Date un occhio al video tutorial, sarà un gioco da ragazzi:

Buono shopping con Vodafone Pay, ovvero la semplicità di pagare con il proprio smartphone!

Patrizia

Buzzoole

2 Comments

1 2 3 8