Crea sito

Kajal Dhanvantari Indiano (Review)

ay29culq9

Parliamo oggi di quella che io considero una validissima alternativa alle più conosciute matite per occhi e eyeliner; è economico, dura tantissimo e ha ingredienti quasi totalmente bio: il Kajal indiano.
Utilizzato in India a partire dall’età del Bronzo, nel 3500 a.C., segue i validissimi principi della medicina ayurveda indiana.
Nato come cura per l’occhio (da paragonarsi al nostro collirio), diventa negli anni ornamento di bellezza; dona profondità immediata allo sguardo grazie al nero intenso tipico di questo prodotto unico nel suo genere.

Il Kajal Dhanvantari è sicuramente uno dei più famosi, reperibile sui siti bio, nei negozi etnici o più semplicemente su Ebay.
Il suo prezzo oscilla tra i 3 e i 5 Euro (salvo spese di spedizione che potrebbero triplicarne il costo), si presenta in contenitore nero di plastica da 4 grammi; in dotazione ci sono due bastoncini di vetro studiati per la stesura del prodotto.
L’applicazione è piuttosto facile, basterà semplicemente prenderci la mano: prelevate pochissimo prodotto con l’applicatore in vetro e passate il bastoncino all’interno dell’occhio, sia nella rima inferiore che in quella superiore.
Il nero intenso si distribuirà uniformemente nell’occhio, donando intensità e profondità allo sguardo.

Il Kajal ha una consistenza cremosa, morbida, quasi fosse eye liner in gel, ma più “malleabile”.

Ecco l’INCI:
Brassica campestris, Zinc oxide, Sodium borate, Carum copticum, Elettaria cardamomum, Sodium chloride, Allumina.

Quali sono i suoi vantaggi?
Pochissimo prodotto ed effetto ultra black assicurato; ottimo rapporto qualità/prezzo; non irrita gli occhi; il colore dura tantissimo restando inalterato.
Posso affermare di non aver mai trovato nessun’altra matita così intensamente nera!

E gli svantaggi?
Direi praticamente nessuno…
Anche se esagerando col prodotto c’è il rischio di creare sbavature all’angolo degli occhi.
Il vecchio INCI prevedeva canfora, è stata in seguito eliminata poiché creava bruciore alle pelli particolarmente sensibili.

Voto: 9 1/2

By Patrizia

AGGIORNAMENTO NOVEMBRE 2016

Grazie alla segnalazione di Silvia, una nostra lettrice, comunico che il distributore italiano Dhanvantari non riceverà più pot di Kajal, poiché pare non rispettino le nuove normative Europee!

Pubblicato da Patrizia Motta

Patrizia Motta - Patty Lily Cantante, Danzatrice del Ventre, Beauty Blogger e Content writer.

2 Risposte a “Kajal Dhanvantari Indiano (Review)”

I commenti sono chiusi.

Translate »